Trend e impatti delle tecnologie digitali sull’ecosistema Insurtech | NTT DATA

mar, 28 settembre 2021

Trend e impatti delle tecnologie digitali sull’ecosistema Insurtech

Il rapporto Insurtech Global Outlook 2021 di NTT DATA giunge alla sua quinta edizione. Lo studio mostra il ruolo delle compagnie assicurative, degli investitori e delle società tecnologiche del settore, illustrando le tendenze che stanno ridefinendo il mercato assicurativo anche alla luce degli effetti della pandemia. I risultati del rapporto sono stati presentati nel corso di un webinar organizzato in collaborazione con Italian Insurtech Association - IIA.

NTT DATA ha realizzato lo studio “Insurtech Global Outlook 2021”, report di riferimento internazionale che analizza le principali tendenze dell'ecosistema Insurtech e l'impatto che le tecnologie digitali e i nuovi modelli di business hanno avuto nel corso del 2020.
Il rapporto esamina il mercato alla luce della pandemia e fornisce un quadro realistico del settore, dei trend di investimento e delle tecnologie che stanno ridisegnando il mondo assicurativo nella nuova era digitale. Questo il tema centrale del webinar “Insurtech Global Outlook 2021”, organizzato da NTT Data ed Everis in collaborazione con Italian Insurtech Association - IIA. 
L’evento si è aperto con gli interventi di Sergio Dizza, Head of Insurance di NTT DATA Italia e Stefano D’Ellena, Head of Insurance di everis Italia, che hanno dato evidenza dei principali risultati della ricerca.

Sergio Dizza spiega: “Lo studio si innesta in uno scenario di mercato molto complesso. Nel 2020 il settore assicurativo, pur essendo stato impattato dalla pandemia, si è mostrato estremamente resiliente. La raccolta premi, infatti, è diminuita in modo inferiore rispetto alla riduzione del PIL nazionale”. Dizza inoltre evidenzia come la pandemia abbia confermato, e in alcuni casi accelerato, i trend già in corso nel mercato assicurativo: “L’experience di fruizione del prodotto/servizio diventa prioritaria rispetto al prodotto stesso, l’attenzione al green e all’ecosostenibilità si fa sempre più forte, la sharing economy sta cambiando il paradigma da proprietà ad accesso a servizi condivisi, l’assicurazione viene sempre più considerata come una commodity e nuovi attori entrano sul mercato aumentando la competition”.

the insurance industry faces challenges
 
Stefano D’Ellena prosegue commentando più in dettaglio i numeri della ricerca: “Nel 2020 gli investimenti in aziende di Insurtech a livello globale hanno raggiunto i 7 miliardi di dollari, mostrando una tenuta rispetto all’anno precedente. Bisogna evidenziare però che gli investitori sono stati più prudenti: compagnie assicurative, venture capital e tech giant hanno preferito investire su realtà più mature in fase di scale-up, a discapito delle start-up in fase early stage”.

Gli investimenti da parte delle compagnie assicurative continuano a rappresentare una quota minoritaria (solo il 7% nel 2020), mentre il resto si ripartisce tra venture capital, tech giant e compagnie telefoniche. A livello geografico, gli Stati Uniti si confermano il mercato principale in termini di volumi di investimenti, l’Europa rimane stabile sia per numero di deal che per giro d’affari, mentre il mercato asiatico mostra un trend più sostenuto, rilevando una maggiore presenza di investimenti da parte di compagnie assicurative. 
“Abbiamo anche analizzato gli ambiti in cui le compagnie assicurative hanno indirizzato i propri investimenti in innovazione” continua D’Ellena. “Il 38% degli investimenti si registra nell’Insurtech, il resto in settori contigui al mercato assicurativo (financial services, salute, …) dove le compagnie stanno investendo per complementare la propria proposition sul mercato con altri servizi”.
Rispetto all’analisi degli investimenti fatti nel settore, NTT DATA nel report evidenzia due importanti macro trend che si vanno affermando nel comparto assicurativo:

  • Lo sviluppo di ecosistemi: “L’Insurtech è un abilitatore per le compagnie assicurative nella creazione di ecosistemi di servizi che stanno caratterizzando l’evoluzione del mercato assicurativo. Nel report sono evidenziati 4 ecosistemi principali in cui le assicurazioni si stanno muovendo: Mobilità, Salute, Protezione domestica e Business. Dal nostro punto di vista l’Insurtech è uno stimolo nella ricerca di nuovi servizi e modelli distributivi” spiega D’Ellena.
  • La frammentazione della value chain: “La digitalizzazione e la centralità del dato, su cui molte aziende Insurtech stanno puntando, sono due elementi che consentono di rivedere la value chain assicurativa che da lineare sta diventando sempre più circolare: il cliente è al centro e interagisce con i servizi dell’assicurazione con un’esperienza personalizzata, grazie all’utilizzo dei dati nelle diverse fasi della value chain assicurativa” conclude D’Ellena.

L’evento si è concluso con una tavola rotonda virtuale in cui alcuni protagonisti del settore si sono confrontati insieme a NTT DATA sui risultati emersi dal report. Hanno partecipato Gian Luca Migliorini, Executive Director Underwriting di Munich Re, Giorgio Bramati, Chief Information Security Officer di Yolo Group e Francesco Cerruti, Direttore Generale di VC Hub. 


Per scaricare il report completo vai a questo link


洞察

Related Insights

Vuoi saperne di più?

Contattaci