NTT DATA per la formazione: il progetto coding nelle scuole | NTT DATA

Il progetto Coding nelle scuole

Gli esperti NTT DATA guidano i ragazzi alla scoperta della programmazione informatica

Perché il coding nelle scuole?

Il pensiero computazionale e il Coding sono di fondamentale importanza nella formazione delle nuove generazioni, perché aiutano a sviluppare competenze logiche e capacità di problem solving in modo creativo ed efficiente, scomponendo un problema in semplici passi finiti e non ambigui e dando origine, così, a un algoritmo. A tale sistema di ragionamento NTT DATA Italia ha voluto dedicare una grande iniziativa: diffondere nelle scuole i principi essenziali dello sviluppo software, per costruire la forma mentis favorevole e suscitare la passione per le materie tecnico-scientifiche fin dai primi anni dell’apprendimento.

Un effetto immediato di tale approccio è contribuire ad abbattere il gender gap per cui determinati settori del sapere sono ancora considerati tradizionalmente più adatti agli uomini che alle donne.

bambino e bambina

Da ottobre 2016

985

Incontri

20000+

Ragazzi e insegnanti coinvolti

130

Scuole

110

Professionisti NTT DATA volontari

2500+

Ore di lezione

La storia del progetto

Come nasce l'idea?

Il progetto Coding nelle scuole ha le sue radici nelle attività che alcuni colleghi praticavano nel loro tempo libero, spinti da una forte passione, nelle scuole dei loro figli o con cui avevano contatti a vario titolo.

Dopo lo strepitoso successo di alcune esperienze con i figli dei nostri dipendenti in occasione della giornata “Bimbi in Ufficio”, abbiamo pensato di ampliare questa attività, che unisce apprendimento e divertimento e ci regala il riscontro gratificante e immediato della soddisfazione dei bambini, per farne un’iniziativa strutturata da proporre alle scuole primarie delle città in cui si trovano le sedi NTT DATA.

Siamo partiti così, a ottobre 2016, con laboratori di Coding con Scratch nelle 4 sedi cui fanno capo i colleghi che avevano già esperienza (MilanoTorinoRoma e Cosenza), per poi, considerate le numerosissime richieste giunte da scuole di tutta Italia, estendere il progetto prima a Napoli, poi a Genova, a Treviso e, a marzo 2018, a Pisa, per rendere l’offerta più capillare sull’intero territorio italiano.

Oltre ad espandersi geograficamente, l’offerta si è arricchita nel tempo con nozioni base di robotica e dimostrazioni pratiche attraverso piccoli robot educativiformazione dei maestri, in modo da consentire loro autonomia didattica e diffondere così ulteriormente i bagagli di conoscenze; laboratori in inglese in un’ottica interdisciplinare; incontri con i bambini che vivono in residenze speciali per seguire terapie (Casa UGI a Torino e il Centro Maria Letizia Verga a Monza); lezioni da remoto per portare il coding nella scuola di Arquata del Tronto, ricostruita dopo il devastante terremoto del 2016; videolezioni registrate e fruibili in autonomia; laboratori per realizzare App per lo smartphone imparando a programmare con App Inventor, ambiente di sviluppo molto semplice elaborato dal MIT di Boston.

NTT DATA ha, inoltre, partecipato con il programma Coding nelle scuole ad importanti iniziative a livello nazionale e internazionale, come la Europe Code Week, la Settimana del Rosadigitale e ad un progetto della Rete delle Scuole associate all’UNESCO volto alla valorizzazione delle diversità.

Per l’anno scolastico 2022/2023, il progetto confluisce nell’iniziativa della Fondazione NTT DATA Olimpiadi Internazionali della Tecnologia. Stay tuned! 

A chi è rivolta la proposta?

 Alle scuole primarie e secondarie di primo grado delle città italiane in cui si trovano le sedi NTT DATA.

 

Mani di bambini e di maestro intorno a diploma di Coding_Progetto NTT DATA Coding nelle scuole

Come si svolgono le attività?

A titolo completamente gratuito, presso le scuole aderenti al progetto, sono messi a disposizione hardware e formatori: entrando nelle aule scolastiche, i tecnici NTT DATA guidano i bambini passo per passo nella creazione di un videogioco utilizzando il software Scratch, che li trasforma, da semplici fruitori, in protagonisti attivi della tecnologia.
La nostra proposta è completata e arricchita da laboratori di robotica, in cui viene creato con i ragazzi il codice informatico che fa muovere dei piccoli robot educativi in percorsi a ostacoli e gare.

bambini intorno a un macchinario

Scratch

Scratch, sviluppato presso il MIT della Boston University, è il più popolare ambiente di programmazione visuale che permette a chiunque di usare il coding per esprimere la propria creatività e condividere le proprie idee sotto forma di progetti.

Il software rende semplice creare storie interattive, animazioni, giochi, musica e arte e condividere le proprie creazioni sul web.

La strategia utilizzata dal programma è quella del "click and drag", attraverso cui è possibile comporre frammenti di codice in maniera facile e divertente.

bambina che guarda un tablet

I laboratori di robotica

Il team del progetto Coding nelle scuole riceve da NTT DATA Corporation il Global Business Award 2017 per il contributo all’educazione IT nella scuola, che viene destinato all’acquisto di 18 robot educativi per rendere l'offerta più coinvolgente e stimolante.
La nostra proposta comprende una semplice introduzione alla robotica, con l’illustrazione delle parti che compongono un robot, la distinzione tra “sensori” e “attuatori” e la spiegazione di quali vantaggi pratici i robot e le loro applicazioni possono portare, non solo all’industria ma anche alla nostra vita quotidiana. Le nozioni di programmazione, apprese con i laboratori di Coding, sono finalizzate a comporre il codice per dirigere il movimento dei robot in percorsi e gare e mettere in pratica le nozioni teoriche apprese.

robot macchina rosa

Le videolezioni di Coding e robotica

Nel periodo di chiusura delle scuole dovuto alla pandemia, ci siamo attivati per dare continuità al progetto e abbiamo registrato 50 lezioni di Coding e robotica a cura dei maestri NTT DATA.

Le abbiamo caricate sul nostro canale Youtube, suddividendole per scuola e classe delle primarie e secondarie di primo grado, e sono ora fruibili liberamente e in autonomia.

Ragazzino che segue videolezione_NTT DATA Coding nelle scuole_videolezioni

Essere promotori dell’innovazione è da sempre il nostro obiettivo principale, e poterlo fare condividendo le nostre competenze con i più piccoli ci rende ancora più orgogliosi del nostro lavoro.
Per questo crediamo che un progetto come questo sia utile per il nostro paese a tutti i livelli, dai ragazzi ai genitori, dagli insegnanti ai dirigenti scolastici, per poter avvicinare sempre di più le nuove generazioni all’informatica e alle opportunità offerte dalla logica del problem solving.
Ci piacerebbe poter inserire la programmazione nei piani didattici a partire dalle scuole primarie e contribuire in maniera continuativa al loro svolgimento.

Paolo Zanotti
Head of Marketing & Communication di NTT DATA Italia

最新 ニュース

Latest News

Vuoi saperne di più?

Scrivici!