Guida al Metaverso: il futuro è già qui | NTT DATA

mar, 26 luglio 2022

Guida al Metaverso: il futuro è già qui

Parlare del Metaverso non vuol dire parlare di un mondo ipotetico, ma di un futuro certo; cosa bisogna sapere per non farsi trovare impreparati.

A cura di Francisco Spadafora, Head of Internet of Value

Il termine “metaverso” è l’unione tra la parola “meta”, dal greco antico e che indica un concetto di trasformazione, metamorfosi, e “universo”, inteso come enorme spazio in cui tutto accade. 
Il “Metaverso” quindi è un superamento dell’Universo, una sua nuova forma, una variante alternativa. 
Il primo ad aver usato questa parola è stato lo scrittore americano Neal Stephenson, che in un suo romanzo del 1992 - “Snow Crash” - immaginava una società post capitalistica in cui il Metaverso ha una funzione centrale. Dal suo libro a oggi sono passati appena 30 anni, eppure quel mondo fantascientifico da lui creato si sta pian piano concretizzando - almeno per quanto riguarda il Metaverso. 

Bisogna infatti tener ben presente un concetto di base: allo stato attuale delle cose, il Metaverso è già realtà. Non si tratta più di chiedersi se arriverà, ma semplicemente quando diventerà realtà comune e condivisa da tutti. L’idea di un mondo parallelo che affianchi il nostro non è di immediata comprensione e viene molto semplice catalogare questa idea come ipotesi, magari anche lontana o inverosimile; niente di più sbagliato. 
A dimostrarlo non ci sono soltanto le innumerevoli strategie di sviluppo tecnologico in tutto il mondo, ma anche la posizione ufficiale che hanno assunto i principali dirigenti di due delle aziende più ricche al mondo: Facebook e Apple. 
La prima, per precisa volontà del suo fondatore Mark Zuckerberg, ha deciso di cambiare nome, passando a “Meta”, convinta che il Metaverso sia il prossimo capitolo della storia di internet. Tim Cook, che di Apple è CEO, parla di una tecnologia della quale non si potrà più fare a meno - anche se nello specifico si riferisce a un più ampio concetto di realtà aumentata. 

La natura del Metaverso
Il Metaverso è il risultato di un insieme di tecnologie che, unite tra loro, formano e creano questo nuovo mondo. Una specie di big bang primordiale alla cui base c’è l’evoluzione tecnologica. Il Metaverso è caratterizzato da concetti come blockchain, realtà aumentata, Internet of Things e cybersecurity; avanzamenti tecnologici che oggi spesso camminano singolarmente e che nel Metaverso sono tutti uniti per realizzare un nuovo mondo. 

La tecnologia abilita il metaverso

Il Metaverso è caratterizzato da 6 driver fondamentali che ne definiscono a pieno la natura. 

  1. I device: alla base di tutto ci saranno degli occhiali di realtà aumentata. Normalissimi occhiali con un alto livello di interazione e con la possibilità di mostrare informazioni aggiuntive precisissime direttamente sulle lenti. La chiave, il piccolo tassello per portare il Metaverso in modo immersivo, è la loro indossabilità e portabilità: non appena la tecnologia permetterà di trovare la giusta quadra da questo punto di vista, il Metaverso subirà una grande accelerazione nella sua conquista del mondo. I cellulari e gli smartphone da anni sono fermi a livello di sviluppo tecnologico: le attenzioni e gli investimenti sono tutti orientati verso gli occhiali per il Metaverso. Meta conta di lanciare i propri modelli tra 5/10 anni, Apple dice di aver qualcosa in serbo per il 2023/2024, anche se non si sa bene ancora con quale livello di avanzamento. Quello che è certo è che non serviranno quei buffi e scomodi visori che si vedono oggi: basterà un paio di occhiali per accedere al Metaverso. 
  2. Il concetto di identità: nel Metaverso saremo rappresentati dai nostri avatar. Delle trasposizioni digitali di noi stessi che potremo caratterizzare non soltanto a livello facciale, ma anche nel vestiario. Ognuno potrà apparire nel Metaverso come meglio crede: non ci saranno limiti di sesso, forma, look o identità. Un nuovo mondo 3D che risponderà a quella grande voglia di libertà e tolleranza alla base di molte rivendicazioni sociali.
  3. L’interazione: nel Metaverso ogni interazione è in 3D e immediata. Sarà possibile parlare in qualsiasi momento con qualsiasi persona in ogni angolo del mondo. Questo, per le nuove generazioni cresciute con i videogiochi, è già qualcosa di usuale: le piattaforme di gaming infatti sono il primo esempio di Metaverso reale. Ci si connette e da quel momento in poi si possono avere interazioni con chiunque altro sia online, a qualunque distanza. Questa rivoluzione si porta dietro importanti passi in avanti a livello di potenziamento della rete: il 5G e la fibra sono necessari perché questo avvenga e quindi sarà fondamentale che tutti abbiano accesso a una connessione internet rapida e potente. I grandi eventi del futuro saranno nel Metaverso e ci sono già degli esempi: cantanti di fama mondiale come Ariana Grande e Travis Scott hanno già dato vita a dei concerti nel Metaverso, a cui le persone hanno partecipato con i loro avatar. 
  4. E-Commerce: anche il mondo dello shopping e degli acquisti si svilupperà nel Metaverso. Già oggi alcune piattaforme, come per esempio Instagram, stanno cercando di fare in modo che sia possibile acquistare quello che si vuole senza uscire dall’app; nel Metaverso accadrà la stessa cosa. Le aziende potranno vendere oggetti virtuali, da usare nel Metaverso, come vestiti e gadget per gli avatar, oppure qualcosa di concreto, che dopo essere stato comprato nel Metaverso ci arriva a casa. La nuova frontiera degli acquisti online. 
  5. Il nuovo lavoro - già dalla pandemia il modo di lavorare è cambiato: le call sono diventate normalità. Vivere in meeting è per molti lavoratori una nuova condizione, che velocemente si è imposta sulle tradizionali riunioni di persona. Il Metaverso porterà questo concetto a un livello successivo, cancellando di fatto la necessità di doverlo fare davanti a uno schermo. I nuovi device, gli occhiali su tutti, saranno la porta d’accesso al Metaverso e quindi anche al mondo del lavoro. Ogni interazione sarà guidata da comandi vocali, realizzando una grande rivoluzione nelle tecniche lavorative e nel concetto stesso di lavoro.
  6. I Token - ovvero la monetizzazione sul Metaverso. Verranno creati dei Token in blockchain che abiliteranno un vero e proprio mercato secondario e con i quali sarà possibile comprare e vendere token e NFT. Sono i soldi del Metaverso, la ricchezza del futuro

Bisogna prepararsi
Le nuove generazioni avranno un grande vantaggio competitivo: sono già in qualche modo abituati a concetti di questo genere. Per loro è naturale, a tutti gli altri toccherà adattarsi, non ci sono altre scelte. Siamo alle porte di una nuova era dal punto di vista tecnologico, pronta a iniziare. Quando? Tra 5/10 anni ci si aspetta che diventi di massa, mentre da subito per gli early adopter l’implementazione di prime sperimentazioni sono importanti per iniziare a comprendere come funziona questo mondo e avere un vantaggio competitivo.

Ogni anno nasceranno nuove piattaforme di Metaverso - già ce ne sono molte - e molte moriranno, in un processo di selezione naturale che poterà ad averne un paio dominanti sulle quali tutto si svilupperà e che sarà interoperabile. La cosa importante da non fare è guardare al Metaverso con un approccio tradizionale, che poi vuol dire quello di adesso. Bisogna pensare in chiave del tutto differente, utilizzando le tecnologie per portare dei benefici nuovi e non per replicare vecchi approcci o idee datate.
Non bisogna quindi cercare di replicare il mondo attuale, ma pensarne uno nuovo: le aziende che stanno pianificando di lanciare il proprio business nel Metaverso devono avere bene in mente il target a cui parlare e quali saranno gli utenti a cui rivolgersi; bisogna, infine, esplorare per scegliere il giusto Metaverso a seconda delle proprie esigenze.
Siamo difronte a un nuovo mondo virtuale, che solo esplorandolo e testandolo potremo capire quanto dirompente sarà e se le profezie di Tim Cook e Mark Zuckerberg saranno realizzate, le premesse ci sono tutte.


洞察

Related Insights

Vuoi saperne di più?

Scrivici!