Un videogioco educativo per trattare di Covid19 | NTT DATA

gio, 28 maggio 2020

La III B e Zayco contro il Coronavirus

Nell’ambito del progetto NTT DATA Coding nelle scuole, i bambini della primaria Marchiafava di Maccarese (Roma) creano un videogioco educativo su come combattere il Covid19

Il lockdown non ha fermato il nostro progetto Coding nelle scuole, che si è reinventato con videolezioni sia registrate che in diretta, proseguendo i percorsi avviati in classe e mantenendo costantemente il contatto con i bambini.

Un’iniziativa davvero speciale è quella realizzata con gli alunni della III B della Scuola Primaria Marchiafava di Maccarese (Roma) dai docenti NTT DATA Annalisa Caravia e Francesco Consoli: partendo da una storia scritta dai bambini e dai loro disegni, li hanno supportati nel realizzare programmando con Scratch un videogioco che spiega che cos’è il Covid19 e insegna in modo sintetico ed efficace alcune norme essenziali per contrastarne la diffusione. 

Mentre i bambini sono in classe, la maestra li avverte che la scuola sta per essere chiusa a causa del Coronavirus, un nuovo mostriciattolo che si presenta, minaccioso. Per sconfiggerlo c’è bisogno di Zayco, un vecchio amico extraterrestre nato dalla fantasia dei bambini, pronto ad accorrere dal suo pianeta ma soltanto se i bambini risponderanno correttamente ai quiz su come comportarsi per combattere insieme il virus. Se tutte le risposte saranno esatte, allora... Zayco apparirà e, guidato dai bambini, sparerà palle di fuoco e disinfettante sul nemico, fino ad annientarlo. 

Ancora una volta, il Coding si dimostra uno strumento utilissimo per far comprendere e memorizzare ai bambini concetti anche molto impegnativi e importanti in modo divertente e interattivo, allenando la loro mente ad avere un approccio ai problemi creativo, costruttivo e collaborativo.
 
 
 
 
Schermata pc con gioco Scratch su tema Covid_Progetto NTT DATA Coding nelle scuole
Schermata pc con gioco Scratch su tema Covid_Progetto NTT DATA Coding nelle scuole_2

Vuoi saperne di più?

Scrivici!