Cyber Security: NTT DATA investe in Italia e assume 300 | NTT DATA

ven, 07 ottobre 2016

Cyber Security: NTT DATA investe in Italia e assume 300 persone al Sud

Sono 150 le figure specializzate in cyber security che verranno assunte a Cosenza e altrettante a Napoli per creare il polo europeo NTT DATA sulla sicurezza informatica.

Capri, 7 ottobre 2016 - Parte dal Sud Italia la svolta della Cyber Security di NTT DATA. Il colosso giapponese, 14 miliardi di euro di fatturato, che nel nostro paese è presente dal 2011 con la sua divisione, ha deciso di investire nella realtà calabrese e nel Sud Italia per creare un polo di eccellenza tecnologica e con competenze di altissimo livello. 
A Cosenza è previsto il raddoppio della forza lavoro con l'assunzione nei prossimi 12 mesi di oltre 150 figure specializzate nello sviluppo e implementazione delle soluzioni di nuova generazione e legate alla sicurezza informatica. Oltre a Cosenza il piano di crescita avviato da NTT DATA prevede l'incremento della forza lavoro anche della sede di Napoli con l'ingresso di 150 unità per un totale di oltre 300 nuove assunzioni entro il 2017 nel Meridione. 
"Siamo molto orgogliosi di contribuire alla crescita del nostro paese - ha dichiarato Walter Ruffinoni, Amministratore Delegato di NTT DATA Italia – e specialmente delle nostre già avviate realtà di Cosenza e Napoli, uno sviluppo generato del lavoro e dell'impegno di tutti i nostri dipendenti italiani, che in questi anni hanno consentito al Gruppo di raggiungere risultati importanti in termini economici e di performance. Il settore della Cyber Security nei prossimi anni sarà al centro dell'innovazione tecnologica e noi vogliamo essere leader di questa crescita".
Nel Sud Italia già da alcuni anni vengono progettate le applicazioni più innovative di NTT DATA, tanto che insieme a Tokio e la Silicon Valley, il capoluogo calabrese è uno dei 3 centri di ricerca e sviluppo del colosso giapponese.    
Walter Ruffinoni presente all’evento EY Capri “Accelerare per competere per crescere. Creatività, innovazione, digitale” ha descritto i rischi e le prospettive della Cyber Security nel mondo. Per l’AD di NTT DATA Italia, i dati relativi ai crimini cyber sono rilevanti e ci mostrano da una parte come vi sia stato un aumento degli attacchi verso le infrastrutture critiche, sempre più interconnesse, e dall’altra quanto le vulnerabilità siano legate proprio ai comportamenti dell’individuo. Un dato interessante è che il 75% degli attacchi alle aziende avviene quando i dipendenti tornano al lavoro dopo le festività. 
Per anticipare il rischio e aumentare perciò la resilienza agli attacchi, mondo istituzionale e aziende private dovranno collaborare, dotandosi di una chiara strategia di Cyber Security e facendo sistema, condividendo informazioni e best practice.
Per NTT DATA nei prossimi anni si dovrà sviluppare un Cyber Security Risk Rating, una certificazione indipendente per giudicare la sicurezza dei grandi gruppi che diventerà una nuova forma di valutazione delle aziende equiparabile all’attuale attenzione del rischio finanziario.
Per maggiori informazioni:
Sara Bianchi
Marketing and Communications
sara.bianchi@nttdata.com 
T +39 02 8312 5842
Riccardo Acquaviva
Media Relations manager
riccardo.acquaviva@cominandpartners.com
T+39 06 89169407

Vuoi saperne di più?

Scrivici!