Cambiare continuamente per trovare nuovi equilibri: la storia di Elena | NTT DATA

mar, 29 novembre 2022

Cambiare continuamente per trovare nuovi equilibri: la storia di Elena

Anche se ci si trova su una strada che sembra a senso unico, non bisogna mai aver paura di cambiare direzione e sperimentare strade diverse, l’importante è restare coerenti con le proprie passioni ricreandosi continuamente i propri equilibri.

La passione per la creatività e l'incontro con la tecnologia

Oggi racconta la sua storia Elena Ciccarelli, Head of Tangity Italia (Central & South Area)

Con una laurea in Scenografia, mai mi sarei aspettata di lavorare in un’azienda tecnologica un giorno. Ho iniziato a lavorare in un’agenzia pubblicitaria che si occupava di allestimenti e scenografie. Era la metà degli anni ’90, la creatività stava diventando sempre più multimediale grazie ai computer e avevo iniziato a capire che il mondo stava cambiando molto più velocemente rispetto a quanto mi avevano insegnato all’università.  

Mi affascinava l’idea di approfondire questo incontro tra tecnologia e creatività e volevo portare questa idea nel mio lavoro, ma quando l’ho proposto in agenzia non mi hanno appoggiato.

Un viaggio di pochi giorni si trasforma in una nuova vita

Per il mio lavoro, mi capitava spesso di viaggiare e proprio una trasferta a Roma è stata l’inizio della mia seconda, grande svolta. Ero all’Eur per un servizio fotografico e proprio lì ho conosciuto quello che sarebbe poi diventato mio marito. Anche questa volta, non ho avuto paura di cambiare perché sapevo che la mia vita stava per prendere una nuova direzione e così, dopo pochi mesi, mi sono trasferita a Roma, che poi è diventata la mia città. Certo, all’inizio non è stato facile (facevo fatica persino a orientarmi!), ma si è rivelato un cambiamento positivo anche dal punto di vista professionale, perché proprio in quel periodo sono entrata in quella che poi sarebbe diventata NTT DATA.

Può sembrare che coordinando progetti mi sia allontanata dal mondo creativo, la mia prima passione, ma in realtà non è affatto così. Intanto in Tangity continuo ad essere circondata da creativi e questo mi dà sempre una grande energia e poi, come un fiume che scorre senza fermarsi di fronte agli ostacoli che incontra, nel mio lavoro esercito quotidianamente le mie doti creative nel trovare rapidamente una soluzione ad ogni criticità progettuale, cambio di percorso, nuova sfida, cercando soluzioni ogni volta diverse che arrivino al risultato e mettano d’accordo tutti. L’importante è mantenere un atteggiamento positivo, cercando di migliorare ciò che ho davanti e di aggiungere quel “qualcosa in più” rispetto a quanto mi era stato chiesto di realizzare.

In equilibrio tra le mie tre “M”: mamma, moglie e manager

Chi mi conosce sa che non ho mai voluto mettere da parte la mia vita privata per privilegiare la carriera, anzi, come dico sempre, ho trovato la mia essenza proprio nel tenere in equilibrio tutte e tre le mie “M”: mamma, moglie e manager.

In alcuni momenti è capitato che una sola delle “M” prendesse il sopravvento, ma automaticamente questo mi rendeva insoddisfatta negli altri aspetti della mia vita, così ho capito che per essere serena e dare il massimo in ogni ambito della mia vita, avevo bisogno di dedicarmi allo stesso modo a tutto ciò che per me è importante.

A volte noi donne ci poniamo dei limiti da sole, perché sembra che dedicarsi alla carriera, o alla famiglia, sia una scelta esclusiva, che automaticamente preclude altre possibilità.  Anche io, quando sono diventata mamma, per esempio, ho vissuto il senso di colpa di non riuscire a dedicare abbastanza tempo alle mie figlie: quando io non potevo, mio marito le portava a scuola, o in piscina, mentre gli altri bambini erano tutti accompagnati dalle mamme. Poi ho capito che la chiave non è essere sempre presenti, ma dedicare del tempo di qualità: questo me lo ricordano spesso proprio loro, ora che sono più grandi, soprattutto quando sento i loro racconti dei momenti che abbiamo condiviso insieme. 
Credo che la chiave sia avere ben chiare le proprie priorità: anche se il lavoro occupa la maggior parte della nostra giornata, è possibile trovare degli spazi per ciò che è importante e dedicare del tempo di qualità anche agli altri aspetti della propria vita, sembra mai aver paura di cambiare perché solo così, a mio avviso, si trova davvero il proprio equilibrio nel tempo.


洞察

Related Insights

コンタクト

Contattaci ora

Entra in contatto con NTT DATA

Scrivici