Con Eurolink Systems per soluzioni innovative di AI | NTT DATA

ven, 26 novembre 2021

NTT DATA ed Eurolink Systems insieme per soluzioni innovative di Artificial Intelligence

Grazie a questa collaborazione, abilitiamo la creazione di nuovi sistemi applicati ai contesti di Public Safety and Security

NTT DATA, multinazionale giapponese leader nel settore dell’IT, ed Eurolink Systems, società europea specializzata in servizi, sviluppo e distribuzione a valore aggiunto di soluzioni HW e SW in ambito Embedded Electronics, Enhanced Robotics ed  E-mobility, hanno stipulato un accordo per sviluppare soluzioni innovative di Artificial Intelligence da impiegare nel campo della sicurezza e sorveglianza nei luoghi pubblici e di lavoro.

A Venezia, in occasione della conferenza internazionale Ethics and Artificial Intelligence, organizzata da Aspen Institute Italia, NoovleIntesa Sanpaolo, gli esperti NTT DATA e Eurolink, in qualità di partner tecnologici di Noovle, hanno presentato una prima demo di evidenza della loro cooperazione.

Doberbot, il cane robot di ultima generazione dotato di telecamera ad alta definizione, ha osservato i volti dei partecipanti e, tra questi, ha riconosciuto quelli che erano inseriti in una lista in memoria e li ha associati ad un allarme. Allo stesso modo, Doberbot ha riconosciuto, tra gli oggetti in movimento inquadrati dalla telecamera, quelli censiti in memoria come potenzialmente pericolosi ed ha emesso un segnale sonoro di allarme al verificarsi di ogni evento.

Quanto veniva rilevato dall'algoritmo di AI installato a bordo del robot, veniva anche presentato su un monitor in prossimità del robot stesso. In questo modo, i visitatori dello stand potevano vedere in tempo reale sia gli eventi di allarme associati all’individuazione di persone o oggetti censiti come “pericolosi”, sia lo storico delle segnalazioni. Nel caso della demo, tutti i dati visivi raccolti sono stati gestiti localmente sul PC del robot. In una situazione reale, gli stessi dati potranno essere inviati sul cloud Noovle tramite connettività 5G.

L’algoritmo di AI per il riconoscimento delle persone e degli oggetti è stato realizzato da NTT DATA, mentre Eurolink Systems ha curato lintegrazione dell’algoritmo sulla piattaforma robotica, la sua configurazione e il pilotaggio del robot stesso.

Le applicazioni di tale sistema sono molteplici e promettenti. Tra i principali, si possono immaginare la configurazione di operazioni “in sciame” (multiple piattaforme robotiche che comunicano tra loro) per il pattugliamento di aree estese, con la possibilità di operare in autonomia (unattended) o con pilotaggio remotizzato. Si può inoltre immaginare di integrare a bordo del robot sensori di diversa natura, come, ad esempio, termocamere ad infrarossi per scopi di videosorveglianza, ricerca e soccorso, antincendio, o, infine, si può integrare la tecnologia LIDAR per ricostruzioni di modelli 3D da terra. Gli algoritmi di Intelligenza Artificiale sono pensati per poter operare su diverse tipologie di droni, terrestri, aerei e marini, a guida autonoma o meno.

Con lo sviluppo sempre più capillare delle reti 5G, sarà possibile garantire un effettivo real-time nel trasferimento del flusso video verso un ambiente Cloud, la sua elaborazione e la restituzione di informazioni di supporto decisionale ad un centro remoto di comando e controllo. Le potenzialità del Cloud potranno essere sfruttate per far girare gli algoritmi di AI, soprattutto quando l'Edge Computing non può essere reso disponibile sulla specifica piattaforma a causa di scarsa capacità computazionale.

La demo di Venezia è da considerarsi come un punto di partenza di una promettente collaborazione tra eccellenze di settore volte a sfruttare robotica, intelligenza artificiale e connettività, per realizzare applicazioni semplici che risolvano compiti ripetitivi o rischiosi al posto degli esseri umani.


Vuoi saperne di più?

Scrivici!