Per la rinascita del Paese: oltre 100 Amministratori | NTT DATA

mar, 13 ottobre 2020

Per la rinascita del Paese: oltre 100 Amministratori Delegati di imprese italiane insieme ad ELIS per la scuola e la società.

Stefano Donnarumma (Terna) e Marco Sesana (Generali Italia e Global Business Lines Generali) lanciano i progetti di trasformazione. Walter Ruffinoni (NTT Data) nuovo Presidente di Semestre ELIS.

Roma, 13 ottobre 2020 - Oltre 100 CEO di Grandi Imprese Italiane del Consorzio ELIS (63 CEO in presenza e 40 da remoto) si sono incontrati a Roma per tracciare insieme la rotta per la rinascita del Paese partendo dalla scuola, dall’impresa e dal lavoro accogliendo l’invito di Stefano Donnarumma (Terna) e Marco Sesana (Generali Italia e Global Business Lines Generali).

ELIS, che lavora sui temi dell’educazione e dell’innovazione sociale, con particolare attenzione all’integrazione tra mondo della scuola e dell’impresa, ha riunito una community di CEO di molte tra le principali aziende italiane perché́ tracciassero una rotta per il rinnovamento della scuola e della società. 

Azioni concrete per sostenere la scuola nel suo processo di trasformazione della didattica partendo dalle esperienze raccolte nel Libro Bianco per la Scuola (sviluppato durante il semestre di Presidenza a guida di Stefano Donnarumma, CEO & General Manager Terna), e dalla Bussola per la rinascita (scritta dai CEO durante il semestre di Presidenza Generali Italia), un documento che promuove comportamenti sia individuali sia da portare nelle aziende e nelle istituzioni per prendersi carico della comunità.
 
Da queste azioni è nato un Timone di azioni concrete organizzato in tre aree di intervento: 

Trasformare LA SCUOLA. È necessario e urgente un intervento strategico dedicato all’educazione dei giovani. Occorre una comunità educante che li prepari ad affrontare questa nuova epoca, che richiede apprendimento continuo, creatività e capacità di adattamento. I giovani dovranno sostenere la società di domani e disegnare il proprio futuro. L’area, guidata da Stefano Donnarumma, Past President ELIS, con il progetto Sistema Scuola Impresa e il suo Libro Bianco presentato nei giorni scorsi al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha sensibilizzato i CEO presenti a non abbandonare la scuola italiana. 

Trasformare L’IMPRESA e il suo ruolo nella comunità. Le imprese devono diventare “inclusive”. Occorre operare nel territorio, costruire ponti con le comunità, sostenere il Sud e limitare l’abbandono scolastico. 
Lo scorso 15 luglio in Cassa Depositi e Prestiti una “business round table” italiana di imprese guidata da Marco Sesana, Country Manager & CEO Generali Italia e Global Business Lines, Present President ELIS, si è impegnata a dare un contributo al Paese prendendosi in carico azioni basate su valori condivisi e riconosciuti. 
All’appello lanciato da Sesana con il progetto Mindset Revolution hanno risposto in molti. I CEO vengono esortati ad occuparsi della comunità aiutandosi reciprocamente in questo cambio rotta. 

Trasformare IL LAVORO. Migliorare la produttività e l’innovazione nei modi e nei luoghi di lavoro (new ways of working). Occorre generare valore sociale favorendo lo sviluppo delle competenze, la salute delle persone e il benessere delle famiglie. Serve una nuova cultura del lavoro, che bilanci esigenze individuali, familiari e professionali. Quest’ultima area verrà sviluppata da Walter Ruffinoni, CEO NTT Data EMEA & CEO NTT Data Italia e Futuro Presidente di Semestre ELIS, insieme alla task force ELIS.
Il documento è stato presentato oggi in Villa Blanc, sede Luiss Business School, alla presenza di Pietro Cum, Amministratore Delegato ELIS e di Paolo Boccardelli, Direttore LUISS Business School.


Alcuni contributi scaturiti dall’incontro di oggi:

Pietro Cum, Amministratore Delegato ELIS
“Un vero e proprio "timone" quello costruito oggi insieme ai CEO del Consorzio ELIS, per orientare la responsabilità delle aziende verso la comunità e le persone, nell’era della Quarta Rivoluzione Industriale. Investire nel capitale umano è la rotta, a noi tutti la responsabilità di seguirla”.

Stefano Donnarumma, CEO e General Manager Terna
“Educare i giovani a essere agenti del cambiamento e orientarli alle professioni del futuro è una delle principali sfide che abbiamo come manager e come persone”, ha detto Stefano Donnarumma, Amministratore Delegato di Terna e past president di ELIS. “Con il progetto Scuola Impresa vogliamo contribuire all’innovazione del sistema educativo, mettendo al centro lo studente nella scoperta dei propri talenti: solo facendo sistema fra scuole, professori, aziende e manager possiamo dare un futuro diverso al nostro Paese.”

Marco Sesana, Country Manager & CEO Generali Italia e Global Business Lines
“Navighiamo in acque agitate e questa “Bussola dei Valori” arriva in un momento straordinario, come straordinaria è la nostra responsabilità. Il nostro Manifesto Cittadini Digitali, Produttori di Futuro ha tracciato le linee. Come CEO vogliamo essere attori di cambiamento. Con le nostre aziende ci impegniamo a promuovere innovazione e inclusione. Come parte di un movimento, lanciamo un patto per coltivare le vocazioni digitali dei giovani. In questa direzione ci siamo mossi, ma sulla nostra rotta c’era l’imprevedibile. Su due temi siamo chiamati a dare ancora di più: cultura digitale e responsabilità sociale d’impresa, pilastri della ripresa sostenibile che il nostro Paese si attende. Abbiamo visione, ora più che mai dobbiamo trasformarla in azione.”

Walter Ruffinoni, CEO NTT DATA Italia
"Sono onorato e orgoglioso di poter presiedere il Consorzio ELIS. Inizio questo semestre conscio delle sfide che la pandemia ci pone davanti, ma fiducioso di raggiungere al meglio gli obiettivi prefissati. Punti cardine del mio programma saranno tematiche quanto mai attuali vista la situazione che stiamo tutti vivendo, ovvero la sperimentazione di nuovi modelli di lavoro, con focus particolare sul Sud del nostro paese, e la ripopolazione degli uffici. Ci impegneremo per sviluppare una nuova cultura del lavoro, che possa trovare un equilibrio tra esigenze individuali, familiari e professionali.” 

Francesco Starace, CEO and General Manager of Enel S.p.A.
“La sostenibilità è l’unica strada per orientare positivamente le scelte che riguardano il presente e il futuro; è da qui che dobbiamo ripartire per dare risposte concrete alle nuove generazioni. L’emergenza legata al Covid-19 ha messo in luce limiti e rischi legati a modelli di sviluppo ormai superati. Per far sì che la ripartenza possa diventare un’opportunità per generare valore nel lungo termine è necessario adottare una visione diversa, che metta la sostenibilità al centro delle attività umane. L’esperienza di Enel dimostra come questo modello possa far bene, al tempo stesso, all’ambiente, alle aziende, alle persone e alle comunità.”

Elisabetta Ripa, CEO Open Fiber
“Lo sviluppo e la competitività di un Paese passano attraverso i giovani e la capacità di coltivarne i talenti, formandoli per le professioni del futuro. Le competenze sono un tema fondamentale anche per quanto riguarda l’evoluzione digitale e la capacità di cogliere le opportunità della trasformazione tecnologica: la scuola, la politica industriale e le imprese devono creare un’alleanza educativa per far crescere le competenze digitali. Open Fiber, che ha nel suo dna l’innovazione, è da sempre in prima linea – anche attraverso la collaborazione con ELIS – per contribuire alla formazione dei giovani, sostenere progetti di alternanza scuola-lavoro e diffondere le digital skills.”

Matteo Del Fante, CEO e General Manager Poste Italiane
“Poste Italiane è un’azienda con oltre 150 anni di storia, da sempre al servizio dei cittadini, della Pubblica Amministrazione e delle imprese su tutto il territorio nazionale. Lo sforzo che stiamo compiendo da qualche anno consiste nell’aggiornamento della nostra vocazione inclusiva, anche con l’aiuto del digitale, facendo della sostenibilità e della responsabilità sociale una parte essenziale del nostro piano industriale. In questo modo saremo in grado di fornire un contributo alla ripartenza e alla crescita del sistema-Paese.”

Luigi Gubitosi, CEO e General Manager di TIM
“Parlare di futuro in questo momento è quanto mai fondamentale e farlo pensando ai grandi temi del lavoro, della scuola e della funzione delle imprese all’interno delle comunità in cui operano è un elemento chiave per riflettere su come si possa contribuire concretamente allo sviluppo e alla coesione sociale del Paese. L’emergenza lascerà i suoi segni sull’economia globale ma al tempo si stanno gettando le basi per costruire e riprogettare la ripartenza. In questo momento è necessario che tutti mettano a fattor comune i propri punti di forza e collaborino per offrire gli strumenti necessari per una ripresa di lungo periodo che punti sull’innovazione, sia sostenibile e metta al centro lo sviluppo delle competenze”.

Giuseppe Gola, CEO GRUPPO Acea
“Investire nelle persone è necessario. Investire nei giovani è essenziale. Per questo come Gruppo Acea continueremo a operare, insieme a ELIS e alle aziende del Consorzio, a fianco delle scuole e delle nuove generazioni, consolidando quanto realizzato finora e offrendo il nostro supporto a un processo di “trasformazione della didattica” che possa avvicinare il mondo della scuola a quello del lavoro in un’ottica di reciproco arricchimento”.

Gianfranco Battisti, CEO e Direttore Generale Ferrovie dello Stato Italiane
“Come Gruppo FS Italiane abbiamo di fronte una grande sfida. Quella di cogliere l’opportunità, in questo periodo difficile, di creare un nuovo mondo, ridisegnando un modello di sviluppo più incentrato sulla persona che sulla massimizzazione dei profitti. Il nostro obiettivo è, e continuerà a essere, quello di generare valore condiviso, e di creare un sistema di accessibilità diffuso, sia ferroviario che stradale. Vogliamo essere un asset fondamentale per la ripartenza del Sistema Paese. Gli investimenti in infrastrutture, la digitalizzazione, l’innovazione sono le basi su cui stiamo costruendo, insieme ai nostri giovani, veri motori del cambiamento, lo sviluppo sostenibile per consegnare alle nuove generazioni un Paese più competitivo.”


I CEO che hanno aderito alla realizzazione del documento “Bussola per la Rinascita”

Marco Alverà, Guglielmo Angelozzi, Leonardo Bagnoli, Gianmaria Balducci, Riccardo Barberis, Francesco Baroni, Gianfranco Battisti, Emilio Bellingardi, Fabio Benasso, Gabriele Benedetto, Massimiliano Bianco, Cristina Bonino, Stefano Borghi, Carlo Borgomeo, Stefania Brancaccio, Fabio Cairoli, Silvia Candiani, Paolo Cannizzaro, Mauro Caruccio, Diego Cattoni, Enrico Cereda, Marco Ceresa, Mirella Cerutti, Alberto Chiarini, Davide Cilli, Clemente Cillo, Angelo Costa, Pietro Cum, Davide Dattoli, Graziano Debellini, Matteo Del Fante, Claudio Descalzi, Daniele Di Fausto, Giuseppina Di Foggia, Giuseppe Di Franco, Stefano Donnarumma, Andrea Falleni, Carlo Ferraresi, Roberto Ferrari, Daniele Ferrero, Nazzarena Franco, Alfonso Fuggetta, Antonello Gagliardi, Martin Pedro Garcia, Roberto Giacchi, Beppe Gola, Salvatore Grasso, Daniele Grassucci, Lorenzo Greco, Patrizia Grieco, Luigi Gubitosi, Jeffrey Hedberg, Angela Iaia, Maximo Ibarra, Bob Kunze Concewitz, Gianluca Landolina, Gianluca Limatola, Gianni Lostorto, Enrico Luciani, Aldo Mancino, Maurizio Manfellotto, Renato Mazzoncini, Thomas Miao, Andrea Michelangeli, Andrea Mignanelli, Mauro Minenna, Alessio Miranda, Nicola Monti, Giuseppe Morici, Gianmaria Mossa, Andrea Munari, Pasquale Natella, Giuseppe Notarnicola, Fabrizio Palermo, Paolo Pandozy, Corrado Passera, Diego Percopo, Umberto Pesce, Stefano Pileri, Marco Piuri, Alberto Piva, Salvatore Poloni, Stefania Pompili, Andrea Quacivi, Emmanouel Raptopoulos, Ferruccio Resta, Elisabetta Ripa, Niko Romito, Marco Rossi, Davide Rota, Walter Ruffinoni, Valeria Sandei, Agostino Santoni, Roberto Santori, Corrado Sciolla, Andrea Scrosati, Marco Sesana, Massimo Simonini, Francesco Starace, Damien Terouanne, Roberto Tomasi, Andrea Toselli, Luciano Traja, Emanuela Trentin, Marco Troncone, Federico Zuin.

Aziende consorziate e aderenti a progetti di trasformazione:
A2A, ACCENTURE, ACEA, AEROPORTI DI ROMA, ALMAVIVA, ALSTOM, ANAS, ARRIVA, ATM, ATOS, AUTOGRILL, AUTOSTRADE, AUTOSTRADE DEL BRENNERO, BANCA GENERALI, BANCA MPS, BARILLA, BNL, BOCCONI, BOLTON FOOD, BT ITALIA, CAPGEMINI, CATTOLICA ASSICURAZIONI, CDP, CEDACRI, CEFLA, CEFRIEL, CELLNEX, CERVED, CHALLENGE NETWORK, CISCO, CONSENERGY, CONSOFT, DELL, DHL, DXC, E2I ENERGIE SPECIALI, EDISON, EF SOLARE ITALIA, EFM, ELIS, ENEL, ENGIE, ENGINEERING, ENI, ERG, ERICSSON, EUSTEMA, EXS, EY, FALCK RENEWABLES, FERROVIE DELLO STATO ITALIANE, FREEMANTLE, GAMENET GROUP, GENERALI ITALIA, GI GROUP, GLOBAL SOLAR FUND, GRUPPO CAMPARI, HITACHI, HUAWEI, IBM, ILLIMITY, ING, IREN, ITALTEL, IVPC, JABIL, LEONARDO, LINKEM, LOTTOMATICA, MANPOWER, MASHFROG, MAUDEN, MICROSOFT, MINSAIT INDRA, MOVENDA, NCORE, NEXIVE, NISSAN, NOKIA, NTT DATA, OPEN FIBER, ORACLE, PLC, POSTE ITALIANE, PSC, PUNTOCOM, PURE STORAGE, PWC, RAI, RAIWAY, RANDSTAD, RGI GROUP, RWE ITALIA, SAIPEM, SAP, SAS, SIAT, SIELTE, SIRAM – VEOLIA, SIRTI, SITE, SKUOLA.NET, SKY, SNAM, SOFT STRATEGY, TAG, TEAM SYSTEM, TECNORAD, TELEPASS, TERNA, THALES ALENIA SPACE, TIM, TRENORD, VODAFONE, WEBRESULTS, WINDTRE


ELIS
ELIS è una realtà no profit che forma persone al lavoro, sulla scia dei valori di San Josemaría, fondatore dell’Opus Dei. Nata più di 50 anni fa, si rivolge a giovani – specie quelli in difficoltà – a professionisti e imprese costruendo con loro percorsi formativi, progetti di innovazione e attività di sviluppo sostenibile. Opera in Italia e nel mondo, favorendo il lavoro come strumento di emancipazione personale, come opportunità di mettersi al servizio degli altri e come elemento fondante di ogni progetto di vita. In ELIS volontari, imprenditori, studenti, ricercatori, startupper, docenti, migranti e cooperatori lavorano fianco a fianco per estendere le opportunità e rendere ogni persona agente del cambiamento, operando senza pregiudizi religiosi o culturali e favorendo sempre la parità di genere.

MINDSET REVOLUTION | ELIS
La “Bussola per la Ri-Nascita” rientra nel progetto Mindset Revolution, nato dalla volontà di CEO di grandi Imprese del Consorzio ELIS di essere guida del cambiamento all’interno delle proprie organizzazioni, assumendosi il compito di stimolare tutta la popolazione aziendale ad operare il cambio di mindset. Il progetto promosso da Marco Sesana nel suo semestre di Presidenza del Consorzio ELIS, prevede la costruzione di un “motore di learning” che consenta di far emergere la conoscenza e renderla disponibile a tutte le imprese, università e scuole. Obiettivo primario attivare nelle persone la Lifelong Passion for Learning e l’acquisizione del mindset del Continous Learning come metodo per affrontare le sfide della IV Rivoluzione Industriale. Il motore di learning attiva quattro insiemi di iniziative formative: per i CEO e il top management, per i dipendenti, per i giovani universitari e di scuole medie di primo e secondo grado.

SISTEMA SCUOLA IMPRESA | ELIS
Il Progetto “Sistema Scuola Impresa” è il complesso dei nuovi strumenti formativi e d’orientamento al lavoro che più di 30 grandi imprese, aderenti al Consorzio ELIS, intendono offrire alla Scuola Italiana. Obiettivo di “Sistema Scuola Impresa” è quello di contribuire a ricondurre la Scuola Italiana alla sua originaria vocazione di centro educativo, un ambiente cioè in cui i giovani siano preparati a prendersi cura del Paese. Il confronto degli studenti con “Role Model” femminili, ovvero professioniste aziendali che incarnano modelli virtuosi di approccio al lavoro, è il tratto saliente del percorso di riconoscimento di talenti e vocazioni.

http://www.elis.org/ 
Il progetto Mindset Revolution: https://mindsetrevolution.elis.org/ceoonboard/
ELIS, via Sandro Sandri, 81, Roma





per informazioni e immagini: 
Comunicazione Esterna
Serena Bianchini
s.bianchini@elis.org  +393488841902



Vuoi saperne di più?

Scrivici!