Un presepe 4.0 per i bambini dell’Ospedale Civile | NTT DATA

ven, 21 dicembre 2018

Un presepe 4.0 per i bambini dell’Ospedale Civile Annunziata di Cosenza

Tradizione e innovazione si incontrano: così NTT DATA regala un sorriso ai piccoli ricoverati

Accendere e spegnere le luci del presepe, l'acqua, i fuochi e tutti i suoi elementi in movimento con uno smartphone, ascoltare i rumori dell'acqua che scorre, il belato delle pecore e le campane a festa, poter osservare la scena attraverso gli occhi di un pastorello utilizzando un visore 3D e sfruttando le possibilità della Realtà Aumentata; sullo sfondo, il panorama della città di Cosenza con il castello svevo: è il dono che quest’anno NTT DATA ha voluto fare ai bambini dell’Ospedale Civile Annunziata di Cosenza, un presepe 4.0. costruito interamente a mano che offre un esempio di come la tecnologia e l’innovazione possano rivisitare le tradizioni rendendole più coinvolgenti attraverso l’interazione e gli effetti speciali. 

Oltre ad accrescere lo stupore e la meraviglia dei più piccoli, questo presepe ha anche l’obiettivo di incuriosire ed avvicinare, attraverso un dettagliato dépliant esplicativo, alle nuove realtà dell’Industria 4.0 e della Smart City, a cui la nostra azienda dedica costante impegno quotidiano.

Come nell’Industria 4.0, quarta grande rivoluzione del settore industriale, una mobile app controlla i componenti del presepe, impostando tempistiche di azione e creando correlazioni tra gli eventi (per esempio, attivare l’acqua se si accende il fuoco), e permette di interagire in modo realistico e in contemporanea e condivisione anche con persone lontane.

Proprio come in una Smart City in miniatura, inoltre, tutto è gestito in modo intelligente grazie alle nuove tecnologie, senza sprechi di risorse preziose e con sistemi che abilitano, anche per i pastori di Betlemme, nuove forme di allevamento e agricoltura. Le emergenze, come incendi e alluvioni, sono gestite in modo efficiente e fortemente collaborativo tra gli abitanti e le unità di soccorso attraverso alert e automatismi; i trasporti sono più rapidi e sicuri, grazie a veicoli programmati per seguire la stella cometa attraverso un percorso definito anche quando si proviene da molto lontano, come nel caso dei Re Magi...

 

 

 


Vuoi saperne di più?

Scrivici!