Medicina narrativa: tecnologia per curare a distanza | NTT DATA | NTT DATA

mar, 10 novembre 2020

Medicina narrativa: tecnologia per curare a distanza

Ecco come l'informatica e lo studio di mappe e configurazioni linguistiche permettono di destreggiarsi con disinvoltura tra le trappole delle notizie virtuali

A cura di Antonio Schiano, Responsabile dell’area interdisciplinare di Applied Linguistics

La medicina narrativa è una metodologia di intervento clinico-assistenziale basata su delle competenze comunicative volte a personalizzare la cura del paziente, la cui esperienza diventa parte integrante del processo di cura. In questo momento storico di distanziamenti sociali, smartworking, mascherine e stati d’emergenza in continuo aggiornamento, la medicina narrativa e le tecnologie al suo servizio aiutano pazienti isolati ad affrontare le proprie malattie, attraverso la coniugazione dell’approccio scientifico con il vissuto personale.
 
Un diario per ricercare le parole

NTT DATA ha realizzato un software per mezzo del quale il paziente può raccontare la propria giornata annotando, in ordine cronologico, gli stati di malessere, incluse le varie oscillazioni e intensità annesse. Questo strumento consente al medico di seguire in tempo reale i progressi dell’assistito e di ricercare, attraverso dei filtri, specifiche informazioni all’interno della sua storia. 

Una modalità immediata di monitoraggio dei contenuti è offerta dalla costruzione della nuvola di parole, dove i termini espressi più frequentemente hanno una dimensione maggiore. Una serie di statistiche aiutano il medico a seguire l’evoluzione della sintomatologia e l’andamento delle emozioni, nonché a sottoporre il paziente a questionari a risposta aperta o multipla, mentre un chatbot permetterà di prenotare le visite in maniera automatica.

i pazienti possono raccontare i sintomi in un diario digitale
 
Il focus sulle parole, oltre che  sugli aspetti emozionali, colloca questo strumento, denominato Medical LogBook, all’interno dell'ambito della linguistica applicata. Il servizio offerto non sostituisce il medico, che rimane il depositario del sapere scientifico nonché l’artefice delle diagnosi e delle cure, ma lo affianca fornendogli informazioni preziose e strumenti semplici ed efficaci attraverso cui scandagliarle e catalogarle. 

Il modello vuole essere un supporto per gli operatori sanitari, ma anche per gli psicologi, capace di riconoscere ed evidenziare tutte quelle porzioni di testo inerenti alla ricerca per concetti condotta dallo specialista in questione. Il valore aggiuntivo dell’analisi e del trattamento di un testo scritto lo rende fruibile anche in ambienti rumorosi. In futuro, il Medical LogBook darà la possibiltà di tradurre in testo scritto delle registrazioni vocali.
 
 
Personalizzazione delle tabelle AAC per l’autismo
 
Spesso l’autismo, oggetto di studi complessi e approfonditi considerate le molteplici sfaccettature che lo connotano, può essere legato alla non verbalità. Nel settore della comunicazione aumentativa o alternativa (AAC) vengono utilizzati una serie di metodi per integrare o sostituire parole o lettere, per tutti quelli che hanno difficoltà nella lingua scritta o parlata. Le tabelle utilizzate tradizionalmente sono stampate su carta e riportano disegni o brevi affermazioni di bisogni o attività che l’individuo in questione vuole esprimere.

Le tabelle ideate da NTT DATA sarebbero invece personalizzate e fruibili su supporto informatico, tablet o smartphone. Prima di tutto NTT DATA nell’approccio linguistico si è focalizzata su delle scelte lessicali che fossero facilmente comprensibili per un bambino, dividendo poi il soggetto da verbo. La vera rivoluzione risiede nella possibilità di sostituire le tabelle con delle fotografie concernenti immagini familiari, come le foto della mamma o del papà per fare un esempio, che ne aumentino il livello di coinvolgimento personale. In ogni caso tutte le card sono customizzabili su misura.

 

 


Vuoi saperne di più?

Scrivici!