Questo sito utilizza unicamente cookies di terze parti. Utilizzando questo sito si accetta l'utilizzo di cookie. Per maggiori informazioni sui cookies utilizzati e come eliminarli o bloccarli si prega di leggere la pagina cookies.

Papa Nicola V fondò la Biblioteca Vaticana a metà del quindicesimo secolo, preservando l’eredità della Chiesa e dell’umanità per più della metà di un millennio. Oggi, 82.000 manoscritti dal valore inestimabile, così come monete, disegni e fotografie, formano una collezione delicata che comprende la maggior parte della storia e dell’ampiezza della civiltà umana. Mentre la collezione della Biblioteca è un tesoro per tutta l’umanità, la conservazione e la diffusione della stessa rappresentano delle sfide importanti.

L’archiviazione in formato digitale della ricca storia della Biblioteca dimostra l’avanzata competenza di NTT DATA in ambito IT. I manoscritti sono la più importante risorsa della Biblioteca e la loro conservazione è fondamentale. La nostra soluzione preserva perfettamente questi manoscritti in immagini chiare e ad alta risoluzione, permettendo l’accesso immediato a chiunque possegga una connessione Internet tramite la nostra veloce ed efficiente piattaforma AMLAD™

Ad ora abbiamo scannerizzato e registrato 618.950 delicate pagine della Biblioteca Vaticana dall’inestimabile valore. In maniera impeccabile.

Facendo bene le piccole cose, puntiamo a risolvere i problemi su scala globale.

Questo è il racconto del progetto di NTT DATA per la digitalizzazione dei manoscritti della Biblioteca Apostolica Vaticana. Guarda il video

Innovazione è una parola che si usa sempre più spesso, ma cosa vuol dire davvero?Walter Ruffinoni ci spiega il suo punto di vista. Guarda il video