Questo sito non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete. Questo sito consente l’invio di cookie di “terze parti”. Per maggiori informazioni sull’utilizzo dei cookies e su come disabilitarli o se s’intenda acconsentire o rifiutare l’utilizzo di cookie di terze parti si prega di accedere a questo http://emea.nttdata.com/it/footer-menu/informativa-cookie/it/index.html. La prosecuzione della navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un suo elemento (ad esempio cliccano su un’immagine o un link) comporta la prestazione del consenso all’uso dei cookies.

Barilla lancia una Special Edition per Expo: Farfalle e Sugo al Basilico incontrano la Digital Experience.

Sicurezza, tracciabilità e trasparenza: sono questi i tre pilastri fondamentali di Safety for Food (S4F), progetto presentato al Museo della Scienza e della Tecnica di Milano, elaborato per creare una nuova strategia di proposizione del prodotto al mercato, che punta a sviluppare un rapporto di fiducia tra azienda e consumatori finali.

Come? Attraverso la tracciabilità di tutte le fasi produttive dall’origine delle materie prime, passando per la trasformazione dei prodotti, fino alla tavola.

Dalla collaborazione di Cisco, Penelope e NTT DATA Italia, nasce la piattaforma digitale ideata per Barilla per il lancio della Special Edition di pasta formato Farfalle e Sugo al Basilico in occasione di Expo 2015.

Leggendo con lo smartphone il QR code presente sulle confezioni, il consumatore accede al sito mobile che svela  l’intera filiera. Un viaggio che accompagna il consumatore alla scoperta di tutte le fasi che compongono il processo di trasformazione dal grano alle Farfalle e dal pomodoro al Sugo al Basilico. Un percorso che attraverso lo storytelling fornisce la completa tracciabilità dei prodotti. Concepito con l’intento di offrire la massima trasparenza al consumatore, Safety for Food fornisce  dati e informazioni dettagliate e utilizza la tecnologia come ponte di comunicazione tra azienda e cliente.

I benefici del progetto sono molteplici. Non solo il consumatore ha l’opportunità di scegliere più consapevolmente cosa acquistare, ma grazie alla condivisione delle informazioni, vengono ottimizzati anche tempi e costi dei controlli sulla qualità dei prodotti, aspetto che potrebbe rivelarsi molto positivo se questo sistema fosse applicato nelle procedure di import-export.

Proprio di questo aspetto, infatti, hanno parlato Stefano Mantegazza, Senior Vice President di NTT DATA Italia e Roberto Roggero, Head of Digital Entity, che hanno spiegato come l’intento del progetto sia quello di “valorizzare il patrimonio informativo a nostra disposizione perché l’azienda possa agire in trasparenza e creare un rapporto di fiducia con il consumatore finale, usando questo ‘passaporto digitale’ anche per aiutare i mercati italiani nella lotta contro la contraffazione dei nostri prodotti all’estero”. 

Ciò permette agli enti di controllo, così come ai consumatori, di avere anche un riscontro sulla sostenibilità delle metodologie produttive scelte, acquisendo un valore aggiunto che sta nel puntare ad implementare gli investimenti a basso impatto ambientale.

Safety for Food, progetto estremamente complesso e ambizioso, ha come obiettivo primario quello di creare una “banca dati mondiale” dei prodotti agroalimentari attraverso l’adesione del più ampio numero possibile di organizzazioni e aziende.

Moderno, dinamico e colorato, il nuovo open space dell’area Digital Entity di NTT DATA Italia unisce funzionalità ed estetica per creare un ambiente di lavoro stimolante, in linea con la filosofia dello Smart Working.