Questo sito utilizza i cookie per il funzionamento e per offrirti una migliore esperienza. I cookie tecnici e i cookie utilizzati per fini statistici sono già stati impostati. Per ulteriori dettagli sui cookie, compresi quelli terze parti, e su come gestirne le impostazioni consulta la Cookie Policy. Cliccando OK acconsenti all’utilizzo dei cookie.

NTT DATA: Pubblicato il report “Security Trends & Predictions 2018”

Svelate nel report di NTT Security le prossime tendenze per la cybersecurity. Necessario circa un milione di dollari per risanare la situazione dopo un attacco informatico

Milano, 2 marzo 2018 - NTT DATA, multinazionale giapponese del settore dell’Information Technology, ha reso note le ultime tendenze relative alla cybersecurity nel report “2018 Security Trends and Predictions” edito da NTT Security, azienda del gruppo NTT dedicata alla security. 

Secondo le stime, per riprendersi da una violazione di cybersecurity servono in media 74 giorni, mentre è necessario circa un milione di euro per risanare la situazione dopo un attacco informatico, senza considerare i costi di immagine, fiducia e reputazione del brand nei confronti di clienti attuali e potenziali. 

“E’ necessario che la sicurezza diventi parte del tessuto culturale delle organizzazioni e ossatura stessa delle strategie di business. Servizi e prodotti devono essere progettati perché diventino a prova di attacchi esterni. I dati Eurispes mostrano che le imprese italiane dotate di strumenti adeguati a rispondere agli attacchi informatici sono solo il 19%, mentre le restanti non hanno consapevolezza dei rischi e sono quindi meno propense all'investimento in sicurezza informatica. La principale ragione di questi attacchi informatici è proprio la scarsa consapevolezza dei lavoratori sulle buone pratiche informatiche. Ne risulta un danno economico complessivo molto elevato, in un contesto in cui solo i grandi gruppi industriali e bancari destinano risorse nella protezione dei propri sistemi” dichiara Dolman Aradori, VP responsabile Security di NTT DATA Italia.

I recenti attacchi informatici, sia a livello italiano che internazionale, hanno aumentato la consapevolezza sui temi relativi alla sicurezza aziendale e personale, rendendo chiare le potenzialità che la trasformazione digitale porta con sé. Se è vero che in passato si poneva l’attenzione alla sicurezza solo a valle di un attacco informatico, oggi è fondamentale agire per tempo al fine di ridurre la finestra di esposizione al rischio informatico. 

Le tendenze del 2018 rendono chiaro quanto sia importante allineare le strategie sulla sicurezza e sulla protezione dei dati alle strategie di business. Il 2018 sarà un anno importante per strutturare e gestire al meglio la sicurezza informatica. Quest’anno, infatti, entreranno in vigore il GDPR (General Data Protection Regulation) e la direttiva NIS (Network and Information Security). 

Il GDPR, in particolare, prevede sanzioni fino a 20 milioni di euro o al 4% del fatturato, in caso di non conformità alla normativa. Inoltre, la sicurezza informatica diventerà una pratica aziendale gestita dalle risorse umane, con l’obiettivo di rendere i dipendenti più consapevoli e responsabili.

Per quanto riguarda il cliente, è importante garantirne la soddisfazione e non violarne la privacy, mettendo in atto un modello di sicurezza che analizzi i dati senza compromettere la privacy della persona. La sicurezza, inoltre, si rende un fattore distintivo anche agli occhi dei clienti e dei consumatori finali. Gli attacchi informatici andati a buon fine nel 2017 hanno generato sfiducia crescente, rendendo il valore dei dati ancora più prezioso. 

Il volume dei dati continuerà ad aumentare e allo stesso tempo cresceranno anche i dati da analizzare. In generale, le imprese cercheranno piattaforme ad alta velocità in grado di analizzarli e di segnalare eventuali minacce o anomalie comportamentali. Le grandi organizzazioni già da molti anni stanno investendo budget significativi per fronteggiare una minaccia che diventa sempre più difficile da contenere e che sfrutta l’evoluzione tecnologica per penetrare ambiti fino a ieri ben difesi.  

NTT DATA Italia

NTT DATA Italia fa parte della multinazionale giapponese NTT DATA, uno dei principali player a livello mondiale nell’ambito della Consulenza e dei Servizi IT. Digitale, Consulenza, Cybersecurity e System Integration sono solo alcune delle principali linee di business. La nostra missione è creare valore per i nostri clienti attraverso l’innovazione. NTT DATA conta su una presenza globale in oltre 50 paesi, 100.000 professionisti e una rete internazionale di centri di ricerca e sviluppo a Tokyo, Palo Alto e Cosenza. NTT DATA è presente in Italia con oltre 2700 dipendenti e 8 sedi: Milano, Roma, Torino, Genova, Treviso, Pisa, Napoli e Cosenza.

Scopri di più e leggi il report:

Per maggiori informazioni:

Sara Bianchi

Media relations Manager

NTT DATA Italia

T +39 02 8312 5842

Giorgia Bazurli

Comin & Partners

T +39 349 2840676

Security, NTT

Archivio

Innovazione è una parola che si usa sempre più spesso, ma cosa vuol dire davvero?Walter Ruffinoni ci spiega il suo punto di vista. Guarda il video