Questo sito utilizza i cookie per il funzionamento e per offrirti una migliore esperienza. I cookie tecnici e i cookie utilizzati per fini statistici sono già stati impostati. Per ulteriori dettagli sui cookie, compresi quelli terze parti, e su come gestirne le impostazioni consulta la Cookie Policy. Cliccando OK acconsenti all’utilizzo dei cookie.

NTT DATA a Praga per la SCADA Security Conference 2017

L’evento vede la partecipazione dei massimi esperti mondiali nel campo della Sicurezza degli Industrial Control System

Il 12 e 13 ottobre, a Praga, si tiene la SCADA Security Conference, un’occasione di primaria importanza per discutere della sicurezza e delle evoluzioni degli Industrial Control Systems o ICS, elementi fondamentali per la gestione dei processi che regolano il funzionamento delle infrastrutture critiche per la vita quotidiana (energia, trasporti, telecomunicazioni).

I temi trattati e il pubblico

I principali temi trattati sono le cyber minacce e le soluzioni di contrasto, le nuove tendenze tecnologiche per la sicurezza degli ICS, la Cyber Security come investimento per proteggere il proprio business e la società intera e l’ Industry 4.0 nell’ambito IoT.

La conferenza vuole essere un punto di incontro e un forum di scambio delle idee innovative tra gli operatori del settore, chi gestisce le risorse IT delle infrastrutture critiche, gli enti pubblici, le Forze Armate, il mondo accademico e il settore privato che collaborano nei progetti CIIP.

La partecipazione di NTT DATA

Paola Rocco, Senior Consultant di NTT DATA Italia e membro AFCEA Rome Chapter, nella mattinata del 13 ottobre presenta un intervento dal titolo “SCADA Security Framework”. L’intervento analizzerà l’evoluzione dei sistemi SCADA moderni e presenterà un framework di riferimento per la protezione delle infrastrutture critiche basato sulle raccomandazioni del NIST.

Per approfondire:

12-13 ottobre, all'Hotel DAP, Praga

SCADA security conference Paola Rocco

Archivio

Innovazione è una parola che si usa sempre più spesso, ma cosa vuol dire davvero?Walter Ruffinoni ci spiega il suo punto di vista. Guarda il video